Posts Taged cibo-e-cultura

Visita guidata Orvieto e il presepe nel pozzo

2Una visita guidata davvero speciale in cui, oltre al centro storico, visiteremo il presepe realizzato in uno dei luoghi più suggestivi di Orvieto: il Pozzo della Cava.

Il Presepe, a grandezza naturale, viene allestito all’interno del complesso ipogeo del quartiere medievale, vicino alla chiesa di Sant’Andrea.

Questa area della città comprende alcuni  resti antichi di epoca etrusca e medievale. I personaggi del presepe e gli oggetti presenti sono frutto di un’accurata ricerca storica, per ricreare un ambiente più vicino possibile alla Palestina dei tempi di Gesù. La scena finale del presepe è costruita all’interno di un pozzo etrusco profondo 14 m.

La visita del centro storico comprende

Tempio del Belvedere resti di un tempio di epoca etrusca di cui si è conservato il podio con la scalinata di accesso, le basi di 4 colonne e alcuni muri perimetrali. Durante i lavori di scavo sono emerse  numerose terrecotte.

Rocca Albornoz venne edificata nel 1364 per ordine del Cardinale Albornoz. Venne più volte distrutta e ricostruita.  Attualmente è adibita a giardino pubblico.

Torre del Moro (esterno) nota a partire dal '500 con questo nome, prima era chiamata Torre del Papa, è posta tra le due ali del Palazzo dei Sette. Rappresenta, di fatto, il centro della città.

Cattedrale monumento simbolo della città, è stata edificata a più riprese a partire dal 1290. Di notevole interesse la Cappella di San Brizio i cui affreschi, iniziati da Beato Angelico e Benozzo Gozzoli  vennero completati da Luca Signorelli.

Palazzo del Popolo Completato nei primi anni del '300 il Palazzo venne edificato su modello dei broletti lombardi ma utilizzando materiali e motivi decorativi locali.

Chiesa di San'Andrea  è il più antico luogo di culto della città. Nei suoi sotterranei  sono visibili i resti di un insediamento villanoviano, di uno etrusco e di una basilica paleocristiana del VI sec.

Su richiesta e, compatibilmente con l'orario, è possibile visitare l'interno del Duomo e la cappella di S.Brizio con gli affreschi del Beato Angelico e di Luca Signorelli

Read More

A cena con Priamus

cibo-2Questo è un itinerario pensato per far conoscere la cultura di Roma antica attraverso l’arte e i sapori dell’epoca.

L’itinerario prevede, infatti, una visita guidata cui seguirà una degustazione di piatti ispirati alla cucina degli antichi romani.

Ogni piatto sarà realizzato utilizzando ingredienti presenti sulle tavole dell’epoca, privilegiando prodotti e varietà locali.

La visita avrà inizio dal sito dell’antica Hurvinum Hortense, nell'attuale territorio di Collemancio, frazione del comune di Cannara. Visiteremo i resti dell'antico municipio romeno e poi ci sposteremo al Museo della Città di Cannara, di recente allestimento, in cui si trovano i materiali recuperati durante gli scavi.

La degustazione avverrà presso un ristorante della zona. Ogni portata verrà accompagnata da una spiegazione che ne illustrerà ingredienti e modalità di lavorazione.

Read More

Alla tavola del monaco

Alla tavola del monaco” è un itinerario pensato per unire cibo e arte.

L’itinerario ha inizio con la visita all’abbazia di San Pietro in Valle presso Ferentillo in Valnerina, edificata nell’ VIII secolo da Faroaldo II, duca longobardo di Spoleto. 

Proseguiremo per l’abbazia di San Felice, gioiello del romanico umbro, che deve la sua fondazione all’arrivo dalla Siria dei Santi Mauro e Felice nel corso del VI sec. IMPORTANTE: attualmente la chiesa del monastero è chiusa per restauri resi necessari dal sisma del 2016. LA visita si limiterà, pertanto, agli esterni.

Qui effettueremo una degustazione guidata di alcuni cibi tipici dei monasteri medievali. Il ristorante in cui ci fermeremo è, infatti, ospitato nella parte più antica del complesso monastico. I piatti che verranno proposti sono adattamenti di ricette medievali e prevedono l’impiego di prodotti esclusivamente locali e varietà tipiche della zona.

Ogni pietanza verrà accompagnata da una spiegazione, che ne illustrerà gli ingredienti e il ruolo all'interno della dieta monastica medievale.

Read More