Perugia per le scuole

Fontana Maggiore, mese di dicembre

Durata 2 ore e mezza, Destinatari studenti di scuola primaria e secondaria

FOCUS Etruschi, Romani, Medioevo, Rinascimento

Perugia

Perché visitare Perugia in gita scolastica?

Perugia sono molte città in una. Ogni epoca ha lasciato una traccia, un monumento, un luogo in cui rivive un’epoca o in cui riemerge il suo glorioso passato. Quello che vi proponiamo è un giro classico attraverso i monumenti più famosi e noti. In questo itinerario ogni epoca è rappresentata consentendo un primo approccio alla città e alla sua storia.

E' possibile concordare alcune attività didattiche da svolgersi durante la visita guidata

Cosa è possibile vedere durante visita guidata.

  • Porta Marzia una delle antiche porte etrusche della città, risale al III sec. a.C. intorno al 1540 venne spostata e inglobata nelle mura della Rocca Paolina
  • Rocca Paolina E' una fortezza costruita per volere del papa Paolo III tra il 1540 e il 1543 nel cuore della città. All'interno è possibile ammirare i resti di questo bellissimo quartiere di epoca medievale 
  • Palazzo dei Priori fu costruito a partire dal 1293 in stile gotico per ospitare l'importante magistratura cittadina dei Priori
  • Fontana Maggiore Splendido monumento costruito tra il 1275 e l 1278 da Giovanni e Nicola Pisano. E' ricca di sculture e bassorilievi che rappresentano una sintesi della cultura medievale
  • l'Arco Etrusco e le mura  Una delle monumentali porte etrusche di accesso alla città si apre sulle mura perfettamente conservate in questo tratto
  • Galleria Nazionale dell'Umbria Ospitata al terzo piano del Palazzo dei Priori  conserva opere di capitale importanza per la storia dell’arte, quali i dipinti di Duccio di Boninsegna, Gentile da Fabriano, Piero della Francesca, Beato Angelico, Perugino, Pietro da Cortona. 
  • Museo Archeologico Nazionale situato all'interno del complesso di San Domenico ospita reperti di grande importanza provenienti da varie parti della regione. Di grande valore la sezione etrusca, con reperti fondamentali per la conoscenza di questo popolo, tra cui spicca il Cippo di Perugia e il sarcofago dello Sperandio.  Assai suggestiva la ricostruzione, a grandezza naturale, della tomba dei Cai Cutu.
  • Pozzo Etrusco visitabile all'interno di Palazzo Sorbello, nella cui proprietà ricade il pozzo. E' considerata una delle più importanti opere di ingegneria etrusca. Con i suoi circa 36 metri di profondità, alimentato da tre vene d'acqua, era probabilmente la princiapale riserva idrica della città antica.

Nei dintorni

Ipogeo dei Volumni a pochi chilometri dal centro di Perugia, a Ponte San Giovanni, si trova una delle più importanti necropoli etrusche ad oggi note. E' costituita da oltre 200 tombe tra cui spicca il famoso Ipogeo interamente scavato nella roccia. Apparteneva alla ricca famiglia etrusca dei Velimna (Volumni in latino) e riproduce la forma di un'abitazione, con il tetto a doppio spiovente e le stanze che si aprono intorno all'atrio.

Galleria Nazionale dell'Umbria, Museo Archeologico Nazionale dell'Umbria e Ipogeo dei Volumni sono gratuiti per le scuole. Se ne consiglia la visita in base ai programmi svolti nel corso dell'anno