Assisi

Assisi è universalmente nota per aver dato i natali a San Francesco. Una visita a questa città non può, quindi, non tenere conto dell’impatto che il francescanesimo ha avuto sulla sua storia. L’itinerario prende avvio, pertanto, dalla Basilica di Santa Chiara. La visita si conclude con la  Basilica di San Francesco. Nel mezzo la città tutta, con i suoi monumenti medievali tra cui il palazzo del Capitano del Popolo e il Palazzo dei Priori. Altro autentico gioiello il c.d. Tempio di Minerva trasformato nel ‘500 nella chiesa di Santa Maria Sopra Minerva.

L'itinerario ha inizio presso il Park B di Porta Nuova e prevede la visita a

 

  • Basilica di Santa Chiara edificata nella seconda metà del '200 per accogliere le spoglie di Santa Chiara. Conserva al suo interno il famoso Crocifisso di San Damiano. Nella cripta ottocentesca, oltre al sarcofago con il corpo della Santa, alcune reliquie sue e di San Francesco.
  • Piazza del Comune su questa piazza si affacciano tutti gli edifici di governo cittadino. Di particolare importanza la Torre del Comune,  adiacente alla chiesa di Santa Maria Sopra Minerva, raffigurata negli affreschi attribuiti a Giotto della Basilica Superiore di Assisi.
  • Tempio c.d di Minerva antico tempio trasformato in chiesa rappresenta il monumento romano meglio conservato di tutta la regione. Assai probabile una sua dedica ai Dioscuri.
  • Oratorio di San Francesco Piccolino e  Chiesa Nuova, racchiudono il luogo di nascita e la casa paterna di Francesco
  • Basilica di San Francesco edificata per offrire una degna sepoltura al fondatore dell'Ordine Francescano rappresenta una testimonianza unica della pittura italiana della seconda metà del 1200 e dell'inizio della prima metà del 1300. Alla sua decorazione lavorarono tutti i principali artisti dell'epoca da Cimabue a Giotto, da Pietro Lorenzetti a Simone Martini.